Una zucca animata per la notte di Halloween


La notte delle streghe sta per arrivare, bisogna quindi attrezzarsi con una decorazione adatta per creare un’atmosfera degna di questa festa.
Sul web vi sono molte proposte per l’occasione, soprattutto realizzate con stampanti 3D; tra quelle disponibili sul noto sito Thingiverse abbiamo scelto una decorazione “dinamica” ovvero una zucca, che apre e chiude la bocca automaticamente, al cui interno vi sono degli spettri che si muovono ripetutamente (l’oggetto è il 506863 creato da gzumwalt).

0

Tutte le parti che compongono l’oggetto sono state stampate con la nostra favolosa 3Drag ed assemblate a dovere.

1

2

3

4

5

6

……. e così via.

Nella nostra mente ci è subito balzata l’idea di integrare nell’oggetto alcuni circuiti elettronici che consentano di attivare il movimento al semplice passaggio di una persona e di dare un aspetto ancora più “spettrale”. Il primo obiettivo è stato raggiunto utilizzando un semplice modulo PIR (cod. Futura Elettronica MINIPIRMOD)

7

alla cui uscita, tramite resistenza da 4K7 ohm, è stato collegato un transistor Darlington MPSA13 che controlla un relé ultraminiatura a 5Vdc necessario per fornire o togliere alimentazione al motoriduttore (cod. Futura Elettronica MMG150) e allo stroboscopio installati nell’oggetto. L’attivazione del relé è segnalata da un LED verde da 3 mm collegato in parallelo alla bobina del relé tramite una resistenza da 120 ohm come visibile nello schema elettrico seguente.

S1227_Schema

I componenti appena menzionati, insieme a due coppie di morsetti, sono stati saldati su una pratica basetta millefori più che adatta allo scopo.
Per rendere più spettrale la decorazione abbiamo installato nella bocca della zucca 2 LED bianchi ad alta luminosità controllati da un circuito elettronico (disponibile in kit – cod. Futura Elettronica MK147) che permette di ottenere un efficace effetto stroboscopico.

8

Avendo alimentato il tutto con una tensione di soli 5Vdc, per far girare più lentamente il motore, abbiamo dovuto modificare la configurazione originale dei 2 LED (che prevedeva un collegamento seriale) in modo da garantire la stessa emissione luminosa ottenuta con la tensione di alimentazione prevista per il circuito (9Vdc). In sostanza i LED sono stati rimossi dalla scheda e ricollegati in parallelo alla stessa nei punti A e B (come visibile nello schema seguente) mediante 2 resistenze da 68 ohm 1/4W (R8, R9) e 2 doppini (in modo da poterli installare nella bocca della zucca) mentre la resistenza R7, presente sul PCB, è stata cortocircuitata con un ponticello (JP1).

S1227_MK147_modifiche

9

Il trimmer RV1 è stato regolato in modo da ottenere l’effetto strobo desiderato. Nel pannello posteriore della base dell’oggetto è stato praticato un foro da 8mm per poter fissare la presa DC e in quello frontale uno da 12,5mm per inserire la lente del sensore PIR. Le due board sono state invece installate all’interno del box (la millefori dietro al sensore mentre l’MK147 sulla base) e fissate con un paio di viti autofilettanti.

10

11

Il motore è stato bloccato nel suo alloggiamento con della colla a caldo così come la ruota dentata, montata sul relativo perno, onde evitare spostamenti lungo l’asse durante il funzionamento.

12

Nella parte inferiore della bocca della zucca sono stati praticati 2 fori obliqui da 6mm per poterci inserire i 2 LED fissati poi mediante colla a caldo.

13

Il motore e la scheda MK147 sono stati collegati ai morsetti + e che fanno capo rispettivamente ai contatti COMUNE e NA del relé mentre la presa DC da pannello ai morsetti di alimentazione (PWR) della scheda millefori.

14

15

16

18

19

Dopo aver inserito le astine di comando nei relativi fori sono state applicate le figure spettrali.

20

Fornendo 5V di alimentazione alla presa DC la zucca prende vita ed è pronta per rendere ancora più particolare e magica al festa di Halloween!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.