Il sistema visivo delle api ispirerà i mini-droni del futuro


DRONE DEL

Per realizzare i futuri mini-droni, progettati per volare in ambienti chiusi, si trarrà ispirazione dalle api. L’idea è venuta a Guido de Croon, dell’università olandese di Delft, che ha progetto dei mini-droni più leggeri capaci di sfruttare a loro vantaggio le vibrazioni e atterrare nella maniera più delicata possibile.

In particolare ciò che è stato studiato è il sistema visivo delle api, che sono in grado di volare e muoversi in uno spazio chiuso a seconda delle dimensioni e della posizione in cui sono collocati i diversi oggetti.

Così facendo si è pensato di equipaggiare i droni con una semplice telecamera per misurare e analizzare velocità e altezza, creando un sistema efficiente.

Il superamento delle turbolenze dell’atterraggio dei droni, ad esempio su un pavimento, può essere raggiunto sempre traendo spunto da api e moscerini, cercando di trasformare, come fanno solitamente gli insetti, le oscillazioni in vibrazioni e calibrare così al meglio la discesa controllata dei mini-droni.

VIDEO:

Fonte: Delft

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.