Seastick, il veicolo sottomarino autonomo made in Italy


Seastick

Si chiama Seastick l’UAV multiruolo prodotto dalla genovese Gabri srl. Un prodotto che può essere impiegato in quasi tutti i settori di utilizzo nell’ambiente marino: può es­sere predisposto per la ricerca mineraria, petrolifera e di gas, può essere configu­rato come un dispositivo anti mine o può essere configurato come un vettore per l’alloggiamento di sensori per la ricerca scientifica. La ragione per la quale si suppone che un AUV multi ruolo come il Seastick possa avere un grande impatto su tutto il mondo delle tecnologie sottomarine è che, in base a quanto so­stenuto da Roberto Linfante, “il mercato offre un crescente interesse nei confronti dei sistemi intelligenti che supporteranno l’uomo nei lavori in ambienti pericolosi senza sostituirsi completamente a loro.”

La Gabri S.r.l. è stata fondata nel 2004 basandosi sull’esperienza nel campo dei ROV del suo presidente, Roberto Linfan­te, uno dei primi pionieri nel mondo dei veicoli sottomarini con oltre 20 anni di esperienza.

La dedizione al proprio progetto ha per­messo all’azienda di emergere trionfante al concorso Toradex Embedded Design challenge 2014, vincendo il primo pre­mio e presentando Seastick al mondo.

Gabri S.r.l. mira a poter sfruttare al massimo la flessibilità e la modularità del Seastick concentrandosi sia sul mercato civile che su quello militare. Il Seastick è composto da tre parti distin­te: Prora, poppa e corpo centrale, ed è il loro design che permette la persona­lizzazione del veicolo. Le batterie e altri componenti possono essere facilmente sostituiti anche durante una missione.

Il Seastick presenta una gran varietà di opzioni del payload per missioni idrografiche e oceanografiche. Nor­malmente tutti i Seastick sono dotati di Doppler Velocity logger, Sidescan So­nar e una sonda CTD. Opzionalmente sensori come il sonar anti collisione, il sonar interferometrico o un eco scan­daglio multiraggio possono essere aggiunti al veicolo su richiesta, come possono essere aggiunti altri disposi­tivi come modem acustici, sistemi di posizionamento acustico come LBL o USBL, Sub bottom profiler, ADCP, idrofoni o qualsiasi altro strumento.

http://www.seastick.net/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.