Echo Voyager, l’UUV di Boeing in grado di operare autonomamente per mesi


BoeingUnderwater

Boeing ha presentato Echo Voyager, il suo ultimo veicolo sottomarino senza equipaggio (UUV), che è in grado di operare autonomamente per mesi grazie ad un sistema di alimentazione ricaricabile ibrido abbinato ad una stiva di carico modulare.

Lungo 51 piedi (circa 15,5 metri) non è solamente autonomo ma dovrebbe poter essere rilasciato e recuperato senza l’ausilio delle specifiche navi di supporto che normalmente assistono gli UUV. Echo Voyager è la più recente innovazione della famiglia di UUV di Boeing, che si aggiunge al Echo Seeker (32 piedi) e all’Echo Ranger (18 piedi).

“Echo Voyager è una nuova dimostrazione di come i veicoli sottomarini possano operare ed essere usati in futuro“, ha commentato Darryl Davis, President Boeing Phantom Works. “I nostri investimenti in tecnologie innovative come i sistemi autonomi, stanno aiutando i nostri clienti a soddisfare in modo conveniente i requisiti di missione adesso e negli anni a venire“.

Echo Voyager inizierà le prove in mare al largo della costa californiana entro la fine dell’estate. Boeing progetta e opera sistemi sottomarini con e senza pilota sin dal 1960.

Echo Voyager può raccogliere dati mentre è in mare e mentre risale in superficie e fornire informazioni agli utenti in tempo reale”, ha dichiarato Lance Towers, director, Sea & Land, Boeing Phantom Works. “Gli attuali UUV necessitano di navi di supporto e di equipaggio per le operazioni giornaliere. Echo Voyager elimina questa necessità e i costi ad esse associati”.

www.boeing.com

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.