La Difesa Italiana ordina il nuovo velivolo da addestramento M-345HET


Leonardo (ex Finmeccanica) ha firmato con la Direzione Armamenti Aeronautici e Aeronavigabilità del Ministero della Difesa due contratti relativi alla fornitura di un primo lotto di 5 velivoli da addestramento Aermacchi M-345 e all’avvio dello sviluppo e consegna del nuovo elicottero da esplorazione e scorta (NEES) dell’Esercito italiano. I contratti hanno un valore complessivo di oltre 500 milioni di euro.

Mauro Moretti, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Leonardo ha dichiarato: “La firma di questi contratti è il risultato di un dialogo costruttivo tra il Governo italiano e l’industria che ha portato alla definizione delle esigenze e all’individuazione delle migliori risposte tecnologiche. Grazie all’intesa raggiunta saremo in grado di fornire al Cliente nazionale soluzioni all’avanguardia ottimizzando l’uso delle risorse economiche disponibili e sviluppando nuove tecnologie, competenze e processi industriali nel nostro Paese”.

L’Aeronautica Militare ha identificato un fabbisogno totale di circa 45 M-345HET per sostituire progressivamente i 137 MB-339 oggi in servizio ed entrati in linea a partire dal 1982. I nuovi aerei andranno ad integrare la flotta di 18 bimotori Aermacchi M-346 già ordinati ed impiegati per la fase avanzata dell’addestramento dei piloti dell’Aeronautica Militare, formando così il sistema di addestramento per i piloti militari più avanzato al mondo. L’M-345HET grazie alle sue prestazioni e all’avanzato sistema di addestramento integrato basato a terra consentirà all’Aeronautica Militare un forte miglioramento dell’efficacia addestrativa, una migliore efficienza e una riduzione dei costi operativi. La prima consegna è attesa nel 2019.

L’Aermacchi M-345 HET, High Efficiency Trainer (Addestratore ad alta efficienza) è il nuovo velivolo a reazione per l’addestramento dei piloti militari. Caratterizzato da costi di acquisizione e gestione contenuti e destinato a coprire la fase basico-avanzata del programma addestrativo, il progetto è stato lanciato ufficialmente nel giugno 2013.

Il nuovo M-345 HET mira a offrire le superiori prestazioni e l’efficacia addestrativa tipiche degli aerei a getto a costi comparabili a quello dei velivoli da addestramento a turboelica di elevata potenza. Grazie ai moderni sistemi avionici, alla notevole capacità di carico sui piloni subalari e alle sue prestazioni, l’M-345 HET può svolgere anche ruoli operativi. Alla riduzione dei costi di esercizio contribuiscono la lunga vita a fatica e la manutenzione articolata su due soli livelli, resa possibile dal sistema di monitoraggio di struttura e impianti (HUMS) che eliminerà le costose revisioni generali.

L’avionica, progettata sull’esperienza del moderno M-346, rispecchia gli standard degli aviogetti da combattimento più recenti, compresi i comandi HOTAS, la presentazione dati a testa alta (HUD), gli schermi multifunzione (MFD), il datalink per lo scambio di dati in tempo reale e il sistema di “Embedded Simulation” residente a bordo del velivolo.

L’aereo è dotato di un motore turbofan con spinta di 1.600 kg (3,500 lb) ed ha fattori di carico limite compresi tra +7/-3,5 g. L’efficienza operativa è garantita dai sistemi di rifornimento a pressione del combustibile e di generazione dell’ossigeno a bordo (OBOGS), che riducono il personale di supporto a terra e i tempi delle operazioni al suolo.

www.leonardocompany.com

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.