Elettrica e autonoma, ecco la nave cargo del futuro


Il gruppo norvegese di prodotti chimici Yara ha annunciato oggi che sta costruendo una nave cargo a propulsione elettrica e a guida autonoma che sarà completamente operativa entro il 2020. La nave trasporterà via mare 40.000 container di concime ogni anno, oggi affidati a camion diesel che effettuano il viaggio via terra.

Battezzata Yara Birkeland, la nuova nave è un mezzo a zero emissioni progettata dalla società di costruzioni navali Kongsberg. La nave inizierà ad operare l’anno prossimo con un equipaggio tradizionale mentre nel 2019 la navigazione sarà remotizzata; infine, nel 2020, sarà in grado di viaggiare in maniera completamente autonoma.

In questo video, come funzionerà la nuova nave:

I sistemi di guida autonoma, infatti, non sono un’esclusiva delle autovetture, ma si stanno diffondendo anche nel trasporto delle merci e delle persone, sia su strada che via mare e, presto, anche in ambito aeronautico. Le prime applicazioni di questa tecnologia applicate a camion e autobus hanno già fatto la loro comparsa in Europa, in Asia e negli USA e società come Rolls-Royce stanno lavorando alle cosiddette “navi intelligenti”, sia merci che passeggeri, che presto solcheranno gli oceani.

Le navi autonome minimizzano i rischi di pirateria, non essendoci possibili ostaggi da catturare; anche le emissioni nocive risultano inferiori se paragonate con quelle del trasporto via terra o via aerea.

Le nuove tecnologie applicate alla logistica stanno anche cambiando i modelli di business con l’ingresso di nuovi player come Amazon, con visioni completamente innovative del trasporto merci e in grado di controllare direttamente ciascun segmento della supply-chain.

http://yara.com

 

 

Arsenio Spadoni

Journalist, ElettronicaIn Publisher & Founder, Futura Elettronica Founder,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.