Una impresa epocale che ha bisogno del vostro aiuto


Una TAC – Tomografia Assiale Computerizzata – degli anni ’70, miracolosamente scampata alla distruzione, giace in un ospedale del Nord-Est italiano, completa e funzionante, in attesa di essere trasferita nella giusta collocazione del Museo del Computer a Camburzano (Biella), a oltre 500 km di distanza.

La TAC è un raro modello di General Electric CT-8800 del 1978 e basata su un calcolatore Eclipse S-200 della Data General. La sua scoperta apre scenari di enorme rilevanza anche a livello medico, con importanti applicazioni didattiche che ne fanno uno straordinario strumento di studio; ma per trasportare le sue oltre 10 tonnellate serviranno due viaggi a bordo di camion attrezzati e il contributo di tutti voi.

L’impresa è tanto rilevante quanto costosa, e non è rimandabile!

Tra pochi mesi questa pietra miliare della sanità, probabilmente unica al mondo, potrebbe essere rottamata e persa per sempre.

Per questo motivo il Museo, che non ha le risorse finanziarie per pagare il trasferimento (circa 4.000 Euro), ha avviato una campagna di fundraising per raccogliere la somma.

Per quanti vorranno dare il proprio contributo ecco il link dell’iniziativa:

https://fundrazr.com/salviamolatac

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.