Nuove Tecnologie

Gomme delle biciclette più veloci con il grafene

Gomme delle biciclette più veloci con il grafene
I marchi Vittoria e Directa Plus hanno ideato uno pneumatico indistruttibile che si irrigidisce quando la velocità aumenta, diminuendo l’attrito con l’asfalto, garantendo più aderenza e sicurezza, grazie al grafene. “L’introduzione del grafene negli pneumatici rimuove le barriere che la gomma naturale presenta, permettendo di non scendere a compromessi in termini di velocità,...

La cella a combustibile che imita i Lego

La cella a combustibile che imita i Lego
Fabbricare celle a combustibile efficienti a costi bassi di produzione potrebbe rivelarsi più semplice del previsto, grazie ai Lego. Nei laboratori del KAIST (Korea Advanced Institute of Science and Technology) sono stati realizzati degli esperimenti per dare vita ad una tipologia molto efficiente di fuel cell, con membrana a scambio protonico (PEMFC –...

Lumen, la torcia senza batterie che si alimenta con il calore corporeo

Lumen, la torcia senza batterie che si alimenta con il calore corporeo
Lumen è una torcia elettrica che si alimenta con il calore del corpo, ideata da un giovane ingegnere, Rost, che ha presentato il progetto sul sito di crowdfunding kickstarter, raccogliendo in 26 giorni oltre 30mila dollari. Dotata di un piccolo condensatore, riesce a stoccare l’energia che non impiega nell’immediato. La torcia, in alluminio...

Crescent Dunes: energia elettrica anche di notte

Crescent Dunes: energia elettrica anche di notte
Sta per diventare operativo, in Nevada, il primo impianto solare termico di grandi dimensioni con sistema di accumulo in grado di fornire energia elettrica per quasi 10 ore dopo il tramonto del sole. Si tratta dell’impianto da 110 MWp di Crescent Dunes, vicino a Tonopah, in Nevada, che utilizza 17.000 specchi che concentrano...

Energia dalle acque nere a Washington

Energia dalle acque nere a Washington
A Washington l’Authority idrica del Distretto di Colombia  ha dato vita ad un innovativo sistema per produrre energia dalle acque nere. L’impianto è il primo e unico al momento di tutto il Nord America a trattare i reflui urbani impiegando una tecnologia di idrolisi termica sullo stile della norvegese Cambi. Il processo utilizzato...

Wattway, la strada fotovoltaica francese

Wattway, la strada fotovoltaica francese
L’azienda Colas realizzerà in Francia una strada fotovoltaica, chiamata Wattway, basata su una tecnologia che rende i pannelli fotovoltaici indistruttibili, grazie ad una speciale resina che ricopre il rivestimento sul quale passano i veicoli. L’energia viene prodotta, senza consumare ulteriore spazio, sfruttando le superfici già occupate. Le celle fotovoltaiche sono utilizzate per fabbricare...

Rectenna ottica per aumentare l’efficienza delle celle solari

Rectenna ottica per aumentare l’efficienza delle celle solari
Ricercatori del Georgia Institute of Technology hanno sviluppato un prototipo perfettamente funzionante di rectenna ottica, un dispositivo che converte le onde elettromagnetiche in corrente continua, combinando le funzionalità di un’antenna e di un raddrizzatore a diodi. L’antenna messa a punto è in grado di convertire anche le onde elettromagnetiche nello spettro del visibile,...

Batterie al rabarbaro low cost e biocompatibili

Batterie al rabarbaro low cost e biocompatibili
I ricercatori dell’Università di Harvard hanno ideato una innovativa batteria al rabarbaro, lowcost e biocompatibile, che potrebbe far diffondere le energie rinnovabili nelle case, senza bisogno di impiegare l’energia elettrica. A sviluppare la nuova batteria in collaborazione con l’Università di Harvard, anche i ricercatori dell’Università di Tor Vergata e della Fondazione Bruno Kessler...

Dall’Olanda la turbina eolica residenziale silenziosa

Dall'Olanda la turbina eolica residenziale silenziosa
La startup olandese “The Archimedes” è al lavoro per realizzare una turbina da tetto che potrebbe risolvere i problemi del minieolico residenziale. Finora l’installazione di turbine residenziali da tetto non ha avuto successo a causa degli alti costi di investimento iniziale, dalla bassa efficienza energetica prodotta e soprattutto a causa del rumore molto...

Il supercalcolo per l’utilizzo di energia a bassa emissione di inquinanti

Il supercalcolo per l'utilizzo di energia a bassa emissione di inquinanti
Il 5 e il 6 ottobre hanno avuto inizio ufficialmente le attività del progetto ‘EoCoE’ (Energy Oriented Center of Excellence). ‘EoCoE’ utilizzerà le potenzialità eccezionali offerte dai supercomputer, il cui sviluppo è in costante evoluzione, per promuovere e accelerare la transizione dell’Europa verso l’utilizzo affidabile di energia a bassa emissione di inquinanti. ‘EoCoE...

Enel Green Power inaugura il primo impianto di storage per le rinnovabili in Italia

Enel Green Power inaugura il primo impianto di storage per le rinnovabili in Italia
Enel Green Power ha inaugurato a Catania il primo impianto italiano di storage integrato con le fonti rinnovabili. Il sistema di accumulo di taglia 1MW/2MWh è stato collegato all’impianto fotovoltaico da 10 MWp di EGP, Catania 1. Lo storage, che è parte integrante di Catania1, permette di aumentare la flessibilità di gestione e...

Mo Ventus: la casa che si adatta alle variazioni climatiche

Mo Ventus: la casa che si adatta alle variazioni climatiche
L’innovativa casa sostenibile è in grado di esporre intere stanze alla luce del sole o di ritrarle quando fa freddo, adattandosi e trasformandosi a seconda delle condizioni meteo. La casa sostenibile Mo Ventus ha realizzato il progetto altamente tecnologico, con grande attenzione al green building. Mo Ventus è pensata per adattarsi alle diverse...

In Giappone il più grande sistema anti-rifiuti al mondo per ripulire gli oceani

In Giappone il più grande sistema anti-rifiuti al mondo per ripulire gli oceani
Ripulire gli oceani dall’inquinamento appare un’impresa da sempre molto ardua, data la vastità e la profondità delle distese marine, ma il progetto di Boyan Slat sta riscuotendo grande interesse in tutto il mondo. Il 20enne ha infatti ideato un sistema per dimezzare la quantità di detriti di plastica galleggianti nel Pacifico entro un...

In Cina il più grande impianto solare termodinamico

In Cina il più grande impianto solare termodinamico
In Cina sorgerà entro due anni il più grande impianto solare termodinamico, precisamente nel deserto dei Gobi, nella provincia di Quinghai. La nuova centrale, Delingha, si estenderà infatti su oltre 25 km2 e sarà composta da sei enormi torri solari su cui centinaia di eliostati concentreranno i raggi luminosi. L’impianto fornirà energia elettrica...

Celle solari orientabili adottando i principi del kirigami

Celle solari orientabili adottando i principi del kirigami
Adottando i principi del kirigami, la tradizionale arte giapponese di tagliare la carta ottenendo particolari e uniche forme tridimensionali, si possono realizzare celle fotovoltaiche che si orientano verso il sole seguendo diverse inclinazioni. Lo studio è stato effettuato da Aaron Lamoureux e colleghi dell’Università del Michigan ad Ann Harbor. Il prototipo presentato vanta...

Il fuoristrada elettrico adatto ad ogni superficie

Il fuoristrada elettrico adatto ad ogni superficie
Swincar E-Spider è un fuoristrada elettrico, che si adatta ad ogni tipologia di terreno, anche molto irregolare, riuscendo a percorrere superfici ricche di dislivelli, senza mai sbandare o ribaltarsi. A realizzare il veicolo azionato da quattro motori elettrici da 1000 watt, che garantiscono una potenza di 2 CV ciascuno, è l’azienda francese Mecanroc. Il...

Climate Launchpad: tre tecnologie italiane in finale

Climate Launchpad: tre tecnologie italiane in finale
ZeroPet di Recyclinnova è uno dei migliori 15 progetti europei che hanno partecipato alle finali del Climate Launchpad, la competizione europea più importante per gli imprenditori di nuova generazione nelle tecnologie sostenibili (Cleantech). Alle finali di Amsterdam hanno partecipato anche i progetti della bolognese TortellinoHPC e MADED della romana Ynnovative Environment Solutions. La...

Satelliti e Gps per studiare il flusso del magma dei Campi Flegrei

Satelliti e Gps per studiare il flusso del magma dei Campi Flegrei
I dati acquisiti dai satelliti e dai ricevitori Gps della rete di sensori presenti nell’area dei Campi Flegrei servono per monitorare le deformazioni della superficie terrestre e conoscere, in tempo reale, l’andamento del sollevamento del suolo all’interno della caldera. È la nuova tecnica di monitoraggio messa a punto da un team di ricercatori...