Osaka, al via la prima Robo Marathon


Così come l’intento della RoboCup è quello di mettere a punto una squadra di calciatori-robot che possa sfidare i vincitori della Coppa del Mondo di Football, lo scopo della Robo Marathon che ha preso il via ieri ad Osaka in Giappone è quello di organizzare delle gare tra robot bipedi con l’intento di mettere a punto e selezionare dei robot in grado di competere con gli umani sulla classica distanza dei 42,195 chilometri. Per il momento il divario tra umani e robot è ancora molto forte dal momento che i 5 robot in gara impiegheranno circa 4 giorni per portare a termine il percorso contro poco più di 2 ore dei campioni in carne ed ossa. I robot debbono essere in grado di muoversi autonomamente seguendo il percorso (un anello di 100 metri da percorrere 423 volte) e, in caso di caduta, debbono rialzarsi da soli; l’unica assistenza ammessa riguarda la ricarica delle batterie, similmente ai maratoneti che durante le gare possono bere e nutrirsi.

La gara è organizzata dal comune di Osaka e dalla società VStone nota per la sua piattaforma di robot umanoide Robovie R3 e per  una serie di kit robotici più piccoli, destinati agli hobbysti, come il Robovie-PC.
Di seguito un video dell’evento:

 

VStone spera che eventi del genere possano diffondersi in tutto il mondo per stimolare la ricerca in questo settore. Sempre a proposito di record di percorrenza, un altro robot giapponese – l’Evolta di Panasonic – ha percorso lo scorso novembre le 300 miglia che separano Tokyo da Kyoto stabilendo un primato difficilemente battibile.

www.vstone.co.jp

Arsenio Spadoni

Journalist, ElettronicaIn Publisher & Founder, Futura Elettronica Founder,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.