RS e le attività di responsabilità sociale


RS Components è da molti anni attiva su più fronti nell’ambito della cosiddetta “CSR”, la Corporate Social Responsibility, che si declina in molteplici attività interne ed esterne all’azienda. L’esempio più recente di questo impegno a 360 gradi riguarda un evento che RS Italia ha sponsorizzato nell’ambito delle iniziative a supporto della comunità locale. Patrocinato dal Comune di Cinisello Balsamo ed organizzato in collaborazione con AINM (Associazione Imprenditori Nord Milano) e Wise Growth, l’evento, intitolato “Il valore della pluralità – Conoscere e valorizzare le differenze in azienda: esercizi di Diversity Management”, ha rappresentato un importante momento di incontro e confronto sul tema delle diversità.

La tavola rotonda, nata con l’obiettivo di condividere riflessioni ed esperienze sulla diversità quale elemento di valorizzazione e non di distanza tra le persone, ha visto il coinvolgimento di oltre 120 partecipanti con interventi e contributi utili non solo alla comunità, ma anche alle imprese desiderose di migliorarsi all’interno di un’economia sempre più globalizzata.

Il tema è molto sentito da RS, soprattutto da quando un anno fa è stata avviata la strategia di Regionalizzazione, grazie alla quale l’azienda ha creato un’unica organizzazione pan-europea in grado di coordinare ed unire 8 diverse filiali e, quindi, di far collaborare dipendenti appartenenti a 8 culture diverse.

Per raggiungere un obiettivo così complesso, RS ha dovuto basarsi sull’esperienza acquista con le iniziative di Responsabilità Sociale attuate in questi anni: dai progetti per lo sviluppo culturale giovanile al supporto per la ricostruzione dell’Abruzzo, dal sostegno alle iniziative del centro PIME in India, fino alla raccolta fondi per finanziare iniziative benefiche presso istituti ed orfanotrofi in Kenya.

In quest’ottica rientrano anche le iniziative di Responsabilità Sociale interne, attivate e recentemente potenziate proprio per favorire la strategia di Regionalizzazione. Per superare le potenziali difficoltà derivanti dall’unificazione di team di nazioni diverse, è stato infatti promosso da Klaus Göldenbot il “Continuous Improvement“, un processo di miglioramento continuo che vede tutti i dipendenti partecipi nella condivisione delle pratiche migliori e nel suggerimento di consigli con l’obiettivo specifico di migliorare i processi aziendali e aumentare la soddisfazione sia dei dipendenti che dei clienti.

In una realtà multinazionale come quella di RS si convive quotidianamente con diversità di vario tipo: sesso, età, cultura, lingua, educazione, esperienze e razza”, ha affermato Maurizio Candura, Country Manager RS Italia. “Il posto di lavoro è il luogo in cui le diversità vengono maggiormente vissute e a volte causano incomprensioni e imbarazzi derivanti dalle differenze. È importante confrontarsi continuamente, favorire il dialogo e potenziare al massimo la comunicazione. Solo in questo modo la Regionalizzazione ci porterà un vero valore aggiunto, uno stimolo concreto ad una crescita professionale e allo stesso tempo personale, che alla fine andrà a beneficio anche della clientela”.

Il piano di Responsabilità Sociale di RS prevede inoltre numerosi progetti di sostenibilità ambientale e iniziative interne per i dipendenti, come convezioni aziendali e servizi utili a chi lavora tutto il giorno in ufficio.
http://www.rs-components.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.