Robot impegnati nelle attività di verifica dopo il terremoto in Emilia


Utilizzati, per la prima volta in Europa, dei robot controllati a distanza per effettuare rilievi tridimensionali nelle zone a rischio crollo.

L’esperimento è stato effettuato, con un’operazione congiunta Vigili del Fuoco – Università “La Sapienza”, a Mirandola dal 24 al 27 luglio nell’ambito del progetto europeo “NIFTi – Natural human-robot cooperation in dynamic environments”.

Non più una simulazione quindi ma una reale applicazione sul campo. Luogo di intervento  la chiesa di San Francesco ed il Duomo di Mirandola danneggiati dal sisma.

Determinante il contributo dei Vigili del Fuoco che oltre a fornire  tutto il supporto logistico necessario allo svolgimento dell’attività, hanno permesso agli operatori del NIFTi di poter lavorare in  sicurezza nonostante si trovassero nel cuore della “zona rossa”.

Nelle attività di rilevamento sono stati utilizzati due robot aerei, U.A.V. (Unmanned Aerial Vehicle – veicolo aereo autonomo comandato a distanza) e due robot di terra U.G.V. (Unmanned Ground Vehicle – veicolo terrestre autonomo comandato a distanza).

Sono state effettuate numerose ricognizioni, otto  aeree e quattro terrestri, raccogliendo decine di immagini e video ad alta risoluzione delle mura, parti di soffitti e archi non ancora crollati. Attraverso particolari strumenti e sensori montati sui robot, il team ha potuto creare una ricostruzione in 3D delle zone esplorate.

È stato anche controllato lo stato di quelle opere d’arte (quadri, tombe, altari, reliquie ) rimaste finora inaccessibili a causa dei crolli.

Il “NIFTi – Natural human-robot cooperation in dynamic environments” è un progetto finanziato dall’Unione europea il cui obiettivo è quello di sperimentare ed infine costruire unità robotiche intelligenti, a diversi livelli di autonomia, per il soccorso tecnico urgente NBCR (Nucleare, Biologico, Chimico e Radiologico
www.vigilfuoco.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.