Tutorial openPicus. Scarica gratis!


openPICUS è una piattaforma hardware open source nata con l’intento di creare una serie di moduli di comunicazione per il settore embedded programmabili con estrema facilità per permettere a qualsiasi utente di creare applicazioni legate alla connettività, anche senza esperienza specifi ca. Questi moduli, denominati FlyPorts, utilizzano microcontrollori Microchip concepiti specificatamente per connettere facilmente ad Internet (in modalità WiFi ed Ethernet) sistemi di controllo gestibili mediante webserver e servizi TCP/IP facilmente personalizzabili.

Nello specifico penPICUS è una piattaforma hardware open source nata a Roma nel Marzo 2010 con l’intento di creare una serie di moduli di comunicazione per il settore embedded che non siano i classici black box seriale/Wi-Fi o seriale/Bluetooth, ma dei dispositivi general purpose programmabili con estrema facilità, in modo da andare incontro a tutte le esigenze degli utenti in ambito di automazione, remotizzazione, sensoristica ed altro. Ma non solo: l’obiettivo era anche quello di creare un ambiente di sviluppo gratuito, facile da utilizzare, che potesse mettere in grado qualsiasi softwarista di creare applicazioni legate alla connettività, anche senza esperienza specifica.

Il progetto è stato condiviso sin dalla nascita tramite un Blog dove la community, oggi composta da circa 1000 sviluppatori in tutto il mondo, ha partecipato attivamente alla definizione delle specifiche e alle scelte progettuali. I primi prototipi dei moduli sono stati realizzati a Giugno 2010 ed a Settembre è partita la produzione di serie. Al Blog è stato affiancato il sito, www.openpicus.com, dove la community ha a disposizione tutto il software, un Forum ed uno spazio dove esporre e condividere i propri progetti per fare in modo che possano essere notati da qualche azienda interessata a portarli sul mercato.

Infatti openPICUS nasce proprio con l’intenzione di “far uscire le idee dal proprio laboratorio e portarle sul mercato”. Questa è la mission, ovvero rendere disponibile una piattaforma modulare, competitiva ed industrializzata per creare prodotti fi niti e non semplicemente prototipi. La condivisione della conoscenza è un

punto cardine per i fondatori, Gabriele Allegria e Claudio Carnevali, che hanno creato il picusLAB a Roma presso l’incubatore iTech del Tecnopolo Tiburtino. Il laboratorio vuole essere un punto di incontro dove gli appassionati possono sviluppare le proprie idee e  condividere conoscenza e passione per l’elettronica e le applicazioni wireless.

L’altro punto cardine del progetto openPICUS è lo scopo “sociale”. I prodotti sono rigorosamente realizzati in Italia ed è anche stato deciso di destinare una serie di Startert Kit in omaggio ad alcune Università. Questo ha fatto in modo che ad oggi oltre 30 Università in tutto il mondo stiano utilizzando FlyPort per i loro progetti, compreso il blasonato MIT di Boston.

Tornando all’hardware il primo modulo sviluppato è il FlyPort Wi-Fi,  un interessante dispositivo dotato di un microcontrollore Microchip a 16 bit (della serie PIC24F) e di un transceiver WiFi, sempre  prodotto dalla Microchip. Il microcontrollore dispone di 256 KB di flash memory, usata per memorizzare il firmware e il bootloader (che occupa circa 1 KB) e 16 KB di RAM. A bordo del microcontrollore, openPICUS è una piattaforma hardware open source nata con l’intento di creare una serie di moduli di comunicazione per il settore embedded programmabili con estrema facilità per permettere a qualsiasi utente di creare applicazioni legate alla connettività, anche senza esperienza specifica. Questi moduli, denominati FlyPorts, utilizzano microcontrollori Microchip concepiti specificatamente per connettere facilmente ad Internet (in modalità WiFi ed Ethernet) sistemi di controllo gestibili mediante webserver e servizi TCP/IP facilmente personalizzabili.
Scarica il file .zip con il tutorial e tutti gli allegati

Un pensiero riguardo “Tutorial openPicus. Scarica gratis!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.