Altri sei satelliti Globalstar per il “mobile” spaziale


GlobastarSmall

Altri sei satelliti della rete Globalstar per telefonia via satellite sono stati lanciati con successo dal cosmodromo di Baikonur in Kazakhstan. Viene così completato il dispiegamento di tutti i 24 satelliti previsti dalla nuova rete di telefonia satellitare di seconda generazione Globastar.

La società Arianespace che ha gestito il lancio ha confermato che il vettore Soyuz ha posto regolarmente in orbita i sei satelliti che ruotano attorno alla terra ad un’altezza di 920 km circa.

La nuova rete è stata progettata dalle società Loral Space & Communications e dalla Qualcomm mentre al progetto ha contribuito anche la società Thales Alenia Space del gruppo Finmeccanica.

Il nuovo network prevede otto piani orbitali che consentono la copertura completa del globo garantendo un servizio affidabile ai clienti di oltre 120 Paesi.

Ciascun satellite pesa 700 kg, dispone di 32 trasponder e consuma 1,7 kW. Oltre che i servizi in fonia, la nuova rete garantisce anche un servizio dati con una velocità di 38.4kps.

Sono lieto di annunciare il successo dell’ultimo lancio previsto per il completamento della costellazione di seconda generazione”, ha dichiarato Tony Navarra, presidente di Global Operations per Globalstar, Inc. “Nel 2006 abbiamo deciso di essere la prima società a dispiegare una rete di seconda generazione di satelliti LEO per telefonia mobile via satellite. Per completare questa straordinaria impresa ci sono voluti anni di grande impegno da parte nostra e dei nostri partner”.

Jay Monroe, CEO di Globalstar, Inc., ha aggiunto: “La nuova rete sarà in grado di fornire un servizio duplex di elevata qualità, una caratteristica fondamentale per i nostri clienti. Ringraziamo tutti i nostri dipendenti e collaboratori che hanno contribuito al successo di questa impresa così come il fornitore del servizio di lancio  Arianespace e quello dei satelliti Thales Alenia Space.”

Globalstar prevede che di questi sei satelliti i primi due entreranno in servizio entro la fine del mese mentre gli altri saranno operativi prima dell’estate.

I nuovi satelliti sono progettati per una vita operativa di 15 anni, il doppio della durata dei satelliti Globalstar di prima generazione.
www.globalstar.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.