Telit amplia la sua offerta grazie alla collaborazione con Intel®


LN930

Telit Wireless Solutions ha annunciato l’introduzione di una famiglia di nuove schede dati nel nuovo M.2 Next Generation Form Factor (NGFF). Le schede dati ampliano la linea di prodotti per il mobile computing dell’azienda, che attualmente include moduli mPCIe nelle tecnologie cellulari HSPA+ e 1xEvDO. Le nuove schede saranno basate su tecnologia Intel per LTE/DC-HSPA+ e HSPA+. Si rivolgono non solo alle nuove applicazioni consumer sempre connesse ed innovative come Ultrabook™, laptop, tablet, ma anche ai dispositivi commerciali e industriali, dal momento che l’attuale form factor mPCIe sta per essere sostituito gradualmente da M.2.

Telit dal 2002 applica i chipset Intel a molti dei suoi moduli M2M ma, a partire da settembre 2012, le due aziende hanno siglato un accordo per la realizzazione e la commercializzare di schede dati, per rispondere alla crescente domanda globale per soluzioni broadband mobile. La nuova linea M.2 includerà le famiglie di prodotti LN930 e HN930 ideate per soddisfare i requisiti globali, regionali e di velocità delle innovative applicazioni LTE/DC-HSPA+ and HSPA+ nel mobile computing e negli accessori. I prodotti LTE basati su Intel sono progettati per offrire una velocità massima di 100 Mbps in download e 50 Mbps in upload;  Dual Carrier HSPA+ 42 Mbps in download e 11.5 Mbps in upload; e HSPA+ 21 Mbps in download e 5.76 Mbps in uploads.

Le schede dati dalle dimensioni estremamente compatte e ultra slim 30x42mm M.2 includono una tecnologia di posizionamento satellitare globale (e GPS assistita) e i drivers certificati per Windows™7 & 8.

Includono, inoltre, il nuovo standard Firmware Switching che permette al sistema operativo host e ai drivers di aggiornare il firmware della card alla versione più recente approvata e specifica  per la rete cellulare, evitando così il complesso problema di lunga data nell’offrire dispositivi di connettività cellulare in prodotti per i consumatori non brandizzati dagli operatori. Il passaggio si attiva attraverso il semplice inserimento della sim card del cliente o di quella fornita dall’operatore nello slot per la Sim del PC.

Le nuove schede dati si interfacciano con il computer host o l’accessorio attraverso una connessione 3.0 USB che supporta il selective suspend (SS) e link power management (LPM). La funzionalità SS consente al driver del dispositivo di mettere in standby la card dei dati quando è inattiva. Quando la card è nuovamente attiva o sollecitata, il sistema la riattiva e ripristina le normali operazioni. Sia il SS che LPM sono fondamentali per i dispositivi consumer a batteria di ultimissima generazione come Ultrabook™, concepito per garantire all’utente la possibilità di disporre di diverse ore di utilizzo prima che sia necessario effettuare la ricarica. Le schede dati integrano questi e altri standard per il risparmio energetico e policy per migliorare l’esperienza d’uso dell’utente del dispositivo host.

I piani di industrializzazione di Telit prevede di avviare la progettazione di samples nel Q2 e la disponibilità commerciale nel Q3 2013. Per accelerare il tempo di commercializzazione per i produttori di PC, Intel ha convalidato le schede M.2 per l’utilizzo con le tecnologie di riferimento Intel Tablet e Ultrabook.

Intel è lieta di collaborare con Telit per portare sul mercato moduli altamente competitivi che offrono copertura globale, prestazioni elevate ed un’esperienza con l’utente ottimizzata”, ha affermato Horst Pratsch, Responsabile di Product Line Modules & M2M presso Intel Corporation. “I moduli Telit 3G e 4G M.2 traggono vantaggio dell’esperienza di Intel nel diffondere globalmente la tecnologia cellulare nei principali dispositivi smartphone dell’industra, insieme all’integrazione, convalida e ottimizzazione nelle piattaforme computung Intel”.

Fino a poco tempo fa, un grande fornitore di apparecchiature per l’infrastruttura  cellulare deteneva il 50% di market share nel mercato delle schede dati utilizzate nel mobile computing, principalmente con il formato mPCle. Tuttavia, questo fornitore è uscito dal mercato creando i presupposti per uno sviluppo potenzialmente dirompente nella catena di distribuzione”, ha commentato  Oozi Cats, CEO di Telit.  “Telit è perfettamente in grado di colmare questo vuoto, visto l’elevato livello di fiducia sviluppato con i nostri clienti, in particolare con i produttori per quanto riguarda alti volumi di forniture e a lungo termine, e la nostra consolidata struttura di supporto globale e locale.

Da 10 anni, disponendo del più ampio portafoglio di hardware in tecnologie cellulari, short range e di posizionamento, insieme ai servizi e alla connettività della business unit m2mAIR, Telit è un One Stop Shop per system integrator nel mercato M2M. Offrendo prodotti e servizi in pacchetti integrati, insieme ad un supporto globale e un sistema logistico che risponde a ogni bisogno o richiesta individuale, Telit elimina il rischio tecnico riducendo il tempo di commercializzazione per l’Internet delle Cose, rispondendo alle esigenze dei clienti provenienti da qualsiasi segmento del settore.

www.telit.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.