Nuovo chipset TI DLP per proiezione su parabrezza (head-up display) con il campo di visione più ampio in commercio


HUD-PR-Graphic_FINAL

Texas Instruments (TI) ha presentato il primo chipset DLP® progettato e certificato per visori a sovraimpressione (head-up display, HUD) in ambito automobilistico. Unendo le qualità di visualizzazione di immagini della tecnologia DLP e l’affidabilità delle applicazioni automotive, il nuovo chipset consente di realizzare HUD con il campo di visione più ampio attualmente disponibile, fino a 12 gradi. Offre inoltre livelli elevati di luminosità, colore e contrasto, su una piattaforma scalabile per le case costruttrici. Maggiori informazioni sono disponibili alla pagina www.ti.com/headupdisplay.

Il chipset DLP3000-Q1, composto da un dispositivo a microspecchi digitali (DMD) con scheda grafica WVGA (wide video graphics array) da 0,3 pollici e da un controller DLPC120, consente di realizzare HUD di nuova generazione con i seguenti vantaggi:

Il campo di visione più ampio in commercio

  • La flessibilità del DLP3000-Q1 consente di realizzare la famiglia di HUD con il campo di visione più ampio del settore, fino a 12 gradi. Un visore con campo di visione ampio è in grado di visualizzare elementi in realtà aumentata quali indicazioni di navigazione e segnaletica in tempo reale sulla linea di vista del guidatore (con una profondità percepita fra 2 e 20 metri) per mantenere l’attenzione del conducente sulla strada.

Livelli eccezionali di luminosità, gamma dinamica e precisione cromatica

  • Un HUD basato sul DLP3000-Q1 utilizza la stessa tecnologia installata in oltre 8 su 10 sale cinematografiche digitali in tutto il mondo. Il visore è così in grado di generare una luminosità di 15.000 candele per metro quadro (cd/m2), una gamma di attenuazione dinamica di 5.000:1, un contrasto elevato >1.000:1 full on/full off (FOFO) e 125 percento di prestazioni sulla gamma cromatica National Television System Committee (NTSC), senza degrado della temperatura di colore per garantire immagini nitide in diverse condizioni di visualizzazione tipiche della vita di un veicolo.
  • Inoltre, la tecnologia DLP non richiede alcuna polarizzazione della luce, consentendo ai costruttori di apparecchiature per l’industria automobilistica di progettare HUD con display visibili anche per chi indossa occhiali con lenti polarizzate. 

Scalabilità

  • Poiché la tecnologia DLP è neutrale rispetto alla fonte luminosa, può utilizzare LED affidabili e consentire la successiva migrazione all’utilizzo di laser quando saranno disponibili per applicazioni HUD certificate per autoveicoli.
  • Inoltre, adottando il DLP3000-Q1 come componente centrale dell’unità di generazione delle immagini (PGU) dell’HUD, l’intero sistema può essere integrato in una varietà di elementi, ad esempio un parabrezza o uno schermo trasparente. Questa applicazione, estendibile a tutti i modelli di veicoli, offre interessanti potenzialità di ritorno sull’investimento per le case costruttrici.

Guarda il video di Texas Instruments su questa tecnologia:


Per accelerare lo sviluppo del prodotto finale, TI mette a disposizione un ampio ecosistema di studi di progettazione. La DLP Design Network è una rete che fornisce supporto per integrazione di hardware e software, progettazione di sistemi ottici, integrazione di sistemi, prototipazione e servizi manifatturieri, con soluzioni chiavi in mano per le esigenze attuali e future dei clienti. TI mette a disposizione anche un whitepaper sugli HUD.

Il chipset DLP3000-Q1 per applicazioni HUD in ambito automobilistico è disponibile in quantitativi di campionatura per case automobilistiche e fornitori di primo livello. Il DMD WVGA da 0,3 pollici DLP è disponibile con package di Tipo A, mentre DLPC120 è disponibile con package ZXS.

www.ti.com

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.