I robot saranno guidati da colonie di batteri


virginia tech

In un prossimo futuro i robot saranno controllati da colonie di batteri, come dimostrato in una simulazione realizzata al computer da Waren Ruder, di Virginia Tech.

La fusione tra esseri viventi e macchine è stata descritta sulla rivista Scientific Reports e ha tratto ispirazione da precedenti studi che hanno dimostrato come il comportamento di accoppiamento dei moscerini della frutta sia stato manipolato utilizzando i batteri.

Nella simulazione sui robot, i batteri sono stati modificati geneticamente in modo da diventare verdi o rossi, a seconda di quello che mangiavano. Il robot è stato poi dotato di sensori e di un microscopio in miniatura per riconoscere il colore dei batteri e per interpretarlo come un linguaggio.

In sostanza nei test, i robot venivano influenzati nelle proprie scelte, anche complesse, dal colore suggerito dai batteri.

“Abbiamo cercato di scoprire da un modello matematico, la possibilità di dare vita ad un microbioma vivente, un insieme di microrganismi e batteri, su un ospite non vivente, con l’obiettivo di controllarlo tramite un cervello vivente e abbiamo scoperto che i robot possono avere un cervello che lavora”, ha spiegato Waren Ruder.

Fonte: Virginia Tech

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.