Ecco il robot che può generare figli


robot

Un team di ricercatori dell’Università di Cambridge ha ideato un robot che ha la capacità inusuale  di costruire i propri figli, testando le loro performance in maniera efficiente, come pubblicato su Plos One.

“La selezione naturale è riproduzione, valutazione, riproduzione e questo è ciò che fa il robot da noi ideato. In tal modo possiamo osservare il miglioramento e la differenziazione della specie”, ha chiarito Fumiya Lida, team leader del progetto.

Il robot è riuscito in cinque differenti esperimenti a creare e a testare generazioni di dieci figli formate da cubi di plastica dotati di un motore interno, senza l’ausilio di alcun intervento umano.

Ogni robot figlio era formato da un genoma composto da uno a cinque geni differenti che custodivano le informazioni necessarie riguardo la forma e i comandi del motore.

L’ultima generazione dei robot figli, che generavano mutazioni o incroci, riusciva a compiere un compito in maniera due volte più veloce rispetto ai primogeniti. Durante i test venivano calcolati in particolare i tempi impiegati dai robot per raggiungere una posizione. I migliori restavano immutati nella generazione successiva per conservare le proprie peculiarità positive, mentre quelli meno abili venivano sottoposti a nuove mutazioni e incroci per generare i robot più performanti.

Fonte: Plos

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.