Dagli Stati Uniti le turbine eoliche orizzontali


palmyra

Ecco una possibile soluzione per evitare che gli uccelli presenti nell’oasi naturalistica dell’atollo di Palmyra non vengano inghiottiti dalla forza spaventosa dell’energia eolica: costruire turbine eoliche orizzontali Invelox, inventate dalla SheerWind, un’azienda del Minnesota.

Le turbine orizzontali, che hanno le sembianze di clessidre sdraiate su un fianco, lunghe 25 metri, con un grande ingresso circolare per il vento da una parte e uno scarico sul lato opposto, sono state acquistate dalla ONG Nature Conservancy proprio per Palmyra, dove nidificano oltre un milione di uccelli marini.

Grazie ad una “strozzatura” presente al centro, la velocità del flusso delle turbine aumenta dalle tre alle sei volte ed una rete posta in prossimità delle aperture evita agli uccelli di avvicinarsi troppo alle lame dell’impianto eolico che potrebbero rivelarsi mortali per gli animali.

Il sistema di manutenzione di tali dispositivi è meno costoso rispetto a quello delle turbine tradizionali ed è più facilmente gestibile, grazie alla minore distanza dal terreno.

“Il nostro obiettivo è quello di ridurre il consumo energetico derivante dalle fonti fossili e l’unica soluzione per rispettare le restrizioni tra cui altezza, velocità del vento e salvaguardia degli uccelli è dato dal sistema di turbine orizzontali”.

Fonte: Nature

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.