Maker Faire Bay Area, dove tutto ha avuto inizio


Maker_Faire_Bay_Area_2015

In quasi tutti i paesi del mondo è possibile partecipare a una Maker Faire o, perlomeno, ad una Mini Maker Faire. Da questo punto di vista dobbiamo dare atto a Dale Dougherty ed al suo team di essere riusciti a far sì che tutti questi eventi, anche quelli più lontani, fossero caratterizzati dallo spirito che anima il Maker Movement e che contraddistingue questo tipo di manifestazioni: grandi kermesse dove chiunque ha la possibilità di fare conoscere e condividere con i visitatori il frutto della propria creatività, declinata secondo quelle che sono le proprie conoscenze e inclinazioni personali.

Ecco così il più banale dei monopattini – ma che si piega e che sta in una tasca – o il mostro meccanico realizzato con gli avanzi raccolti in una discarica di bulldozer; o, ancora, l’applicazione elettronica supertecnologica realizzata grazie alla semplificazione progettuale resa possibile da board come Arduino o Raspberry Pi: applicazioni realizzate per risolvere una specifica necessità personale, per il piacere di condividere con altri le proprie passioni o magari solo per puro e semplice divertimento. Oppure per rispondere a esigenze più generali, per dare il proprio contributo a trend tecnologici o a sviluppare e portare avanti esperienze di altri. Il tutto all’insegna della condivisione, resa oggi possibile da Internet. Non a caso questo movimento è nato ed è cresciuto insieme alla Rete.

MF16BA_Badge_255

Nonostante ciò, nonostante tutte le Maker Faire siano in grado di rappresentare lo spirito più genuino del Maker Movement, la manifestazione di San Mateo, vicino a San Francisco, dove la Maker Faire è nata nel 2006, rappresenta ancora oggi un evento unico e imperdibile.

Sarà per la zona dove si svolge, per le persone che la frequentano, per i progetti proposti – spesso strampalati e completamente fuori di testa – sarà per l’odore di cipolla degli hamburger o per quello delle frittelle, o per le canzoni delle band country, sarà per tutto questo che la Maker Faire della Bay Area rappresenta fino in fondo quello che è lo spirito del movimento dei Maker.

E che ogni anno è in grado di ispirare centinaia di migliaia di visitatori, di curiosi, di altri maker, che cercano di cogliere da quest’atmosfera, in maniera conscia o meno, i contorni del futuro che sta arrivando.

A San Mateo (California) il 20-22 Maggio 2016.
Ulteriori informazioni:
http://makerfaire.com/bay-area/

 

 

Arsenio Spadoni

Journalist, ElettronicaIn Publisher & Founder, Futura Elettronica Founder,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.