Omron presenta a electronica 2016 innovativi progetti nel campo dei sensori


omronmonacoaperturajpg

Un modulo di riconoscimento facciale ancora più veloce e potente e un precisissimo sensore elettronico per il rilevamento della polvere: sono queste due delle innovazioni che Omron Electronic Components Europe presenterà in occasione di electronica 2016. Nello spazio Omron (B1-575), situato per la prima volta nel padiglione dedicato ai sensori, sarà proposta anche una nuova famiglia di IC straordinariamente flessibili per il pilotaggio dei LED.

Il pezzo forte dello stand di Omron a electronica sarà una versione ancora più potente del modulo Human Vision Component, che consente di integrare facilmente in qualunque sistema embedded le funzionalità di riconoscimento facciale. Il modulo offre dieci funzioni essenziali di rilevamento delle immagini tramite telecamera, il tutto in un formato molto compatto. Il nuovo HVC-P2 assicura maggiore affidabilità e tempi di reazione più brevi rispetto al modello preesistente. Agli utilizzatori clienti non è richiesta alcuna conoscenza in materia di progettazione ottica né di algoritmi di visione; gli utilizzatori possono limitarsi a leggere il dato fornito in uscita sull’interfaccia USB o UART.

omronmonacoapertura-2

Tra le novità on show è compreso anche un sensore di polvere molto compatto capace di rilevare particelle che misurano solo un micron, meno della metà rispetto alla dimensione prevista dallo standard PM2.5 utilizzato per rilevare le polveri sottili in atmosfera. Il nuovo sensore di polvere, inoltre, può gestire un flusso d’aria molto elevato – circa sei volte maggiore rispetto ai prodotti alternativi già sul mercato – assicurando una migliore reattività ai cambiamenti ambientali.

A Monaco Omron presenterà anche nuovi IC per il pilotaggio di LED che offrono un controllo dell’emissione luminosa straordinariamente preciso. Questi circuiti integrati consentono di implementare il controllo PWM dell’intensità luminosa, che può quindi aumentare gradualmente con andamento esponenziale dando all’occhio umano l’impressione di un cambiamento continuo e uniforme. I dispositivi prevedono il controllo automatico dell’attenuazione luminosa con diverse gradazioni e velocità. Questa funzione, in particolare, rende gli IC molto facili da programmare, riducendo il numero dei comandi.

Tra gli altri prodotti che saranno esposti allo stand è compreso il sensore di luce a riflessione focalizzata Omron B5W, recentemente annunciato. Questo dispositivo è in grado di rilevare gli oggetti in modo molto più affidabile rispetto ai normali fotosensori a riflessione, anche nel caso di superfici riflettenti, trasparenti, diffusive o nere, molto difficili da individuare. Omron illustrerà anche le proprie competenze nella realizzazione di interruttori personalizzati per i grandi elettrodomestici, l’elettronica consumer e i videogiochi. Tra le tecnologie disponibili sono compresi una varietà di interruttori (multifunzione, rotativi, con LCD) e pannelli con proiezioni 3D.

http://components.omron.eu

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *