ENEL avvia la costruzione del più grande impianto solare fotovoltaico dell’Australia


Enel, attraverso una joint venture fra la controllata del Gruppo per le rinnovabili Enel Green Power S.p.A. (“EGP”) e il Dutch Infrastructure Fund (“DIF”), ha dato il via alla costruzione dell’impianto solare fotovoltaico Bungala Solar One (137,7 MW), nei pressi di Port Augusta nell’Australia meridionale. L’impianto rappresenta la prima parte del parco solare fotovoltaico Bungala Solar, che avrà una capacità totale superiore a 275 MW.

Siamo orgogliosi di offrire la nostra esperienza per contribuire allo sviluppo delle rinnovabili in Australia tramite Bungala Solar, il più grande parco solare in costruzione nel Paese” ha commentato Antonio Cammisecra, responsabile di Enel Green Power. “Questo impianto è il primo passo della nostra strategia di crescita in un paese che vanta un ampio patrimonio di risorse e una capacità nelle rinnovabili in aumento nei prossimi anni. In questo contesto, Enel Green Power mira a diventare un attore di riferimento nel settore australiano dell’energia pulita”.

L’investimento complessivo di Enel nell’impianto da 275 MW sarà di circa 157 milioni di dollari USA, su un totale di 315 milioni di dollari USA finanziati attraverso un mix di equity e project finance mediante un consorzio di banche locali e internazionali. L’elettricità generata da Bungala Solar verrà interamente commercializzata nel quadro di un accordo di fornitura energetica di lungo periodo a una delle principali utility australiana Origin Energy.

La costruzione della seconda parte dell’impianto, Bungala Solar Two, dovrebbe iniziare entro la fine del 2017, mentre la centrale di 275 MW verrà messa in servizio all’inizio del 2019. Una volta completata, la centrale di Bungala Solar sarà in grado di generare circa 570 GWh all’anno, pari alla domanda di energia di circa 82.000 famiglie australiane, evitando l’emissione in atmosfera di oltre 520.000 tonnellate di CO2.

L’impianto Bungala Solar One si estenderà su un’area di circa 300 ettari e comprenderà circa 420.000 moduli fotovoltaici policristallini montati su strutture dotate di inseguitori solari monoassiali che orientano i pannelli in funzione del percorso del sole da est a ovest, assicurando così la generazione di una quantità di energia superiore rispetto ai moduli fotovoltaici con strutture fisse. L’energia generata sarà immessa nella rete di trasmissione del paese attraverso le stazioni di Emero e Davenport vicino a Port Augusta.

La capacità installata in rinnovabili in Australia è pari a 18 GW, e consente una produzione di 17.500 GWh, pari al 17,3% della produzione elettrica del Paese. Il programma “RET” del Governo federale, ha fissato a 23,5% la quota di rinnovabili nella produzione di energia totale da raggiungere entro il 2020 ed è sostenuto da iniziative a livello statale volte ad aumentare la produzione di energia rinnovabile attraverso aste competitive.

Enel Green Power, divisione rinnovabili del Gruppo Enel, è specializzata nello sviluppo e gestione di impianti rinnovabili in tutto il mondo, ed è presente in Europa, Americhe, Asia, Africa e Oceania. Leader mondiale nel settore dell’energia pulita con una capacità gestita di circa 39 GW in un mix di generazione che comprende eolico, solare, geotermico, biomasse ed energia idroelettrica, Enel Green Power è all’avanguardia nell’integrazione di tecnologie innovative quali i sistemi di accumulo in centrali elettriche rinnovabili.

www.enel.com

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.